Icebrrrg logo

Grafologia giudiziaria

La consulenza grafologica ha scopo identificativo. Ciascuna scrittura, esserdo personale, ha in sé tutte le caratteristiche dell'individuo che la stila.

Il mio compito, in quanto consulente grafologo, è quello di distinguere una scrittura da un'altra sulla base della motricità grafica dello scrivente che è unica e irripetibile. Questo significa che non esistono due persone con la stessa scrittura, ma anche che un soggetto non ripeterà mai nulla di uguale, mai nulla sarà sovrapponibile.

Come scrive Girolamo Moretti nel "Trattato scientifico di perizie grafiche su base grafologica", in ambito forense il suo metodo grafologico permette di: 1) Stabilire la non identità di due o più scritture; 2) Stabilire la identità di due o più scritture; 3) Mettere a nudo le falsificazioni grafiche.

La ricca codifica di segni grafologici presenti nel metodo grafologico morettiano, permette di ottenere un sicuro quadro identificativo del soggetto scrivente, potendo coerentemente giustificarne eventuali variazioni grafiche naturali, oppure spiegare tentativi di imitazione o dissimulazione.grafologia giudiziaria

L'intervento grafologico mira a individuare la mano dell’autore del documento in verifica. Avvalendosi di documenti comparativi determina se si tratta di un falso o meno.

Rientrano nello studio grafologico scritti e firme apposti in molti tipi di documenti contestati: contratti, scritture private, testamenti, lettere anonime, assegni, cambiali, moduli prestampati.

Il mio compito di grafologo giudiziario è quello di tradurre al Giudice e agli avvocati le caratteristiche specifiche e individualizzanti della data scrittura o firma oggetto di verifica grafologica e controversia giudiziaria.